Breve storia della Muraglia barese

Costruita intorno al IV secolo a.C. al fine di custodire e proteggere la città di Bari, via Venezia, meglio conosciuta come la muraglia barese, è ormai diventata uno dei principali punti di interesse della città vecchia.
Restaurate attorno all’ottocento per opera di Gioacchino Murat, le mura che vediamo oggi separano la città storica dalla metropolitana circostante, costeggiando il lungomare fino ad arrivare al porto del capoluogo pugliese.

La Muraglia barese, l'antica protezione della città

Estesa per 400 mt, la fortificazione attuale rappresenta solo una parte di ciò che era originariamente la cinta muraria. Snodata tortuosamente per 1,2 km di lunghezza con torri semicircolari e rettangolari e quattro baluardi alle estremità, la muraglia delimitava totalmente il perimetro della città difendendola dagli assedi dei nemici.
Lì dove l’acqua lambiva le mura, le mogli dei pescatori si affacciavano per pregare, proteggere e aspettare l’arrivo dei propri cari, proprio su quel balcone che affaccia sul mare e che regala panorami mozzafiato.
Diventato luogo di passeggio e di ritrovo, lungo la muraglia è possibile intravedere scorci che si aprono sul fitto reticolato di strade e vicoli stretti della città vecchia; baluardi e fortini e pittoreschi palazzi i cui balconi sono ornati da piante e lenzuola.

Soggiornare nel centro di Bari vecchia: B&B la Muraglia

La connessione tra Bari e il mare è unica e indissolubile, intrinseca di storia e cultura, quindi perché non soggiornare nel cuore della città di Bari e avere un risveglio vista mare? Situato sulle mura di cinta del borgo antico, il B&B La Muraglia vi regalerà quell’emozione unica di vivere all’interno della storia della città godendo di una vista a dir poco sorprendente.